Khaby Lame: ecco come è diventato il tiktoker più seguito al mondo

39
Khaby Lame

Khabane Lame, più noto ai suoi follower come Khaby, è un influencer di origine senegalese, residente in Italia dall’età di un anno. Dopo un periodo difficile in cui ha perso il lavoro, è riuscito a conquistare una fama mondiale grazie a TikTok. Sono in molti a chiedersi quale sia il segreto del suo successo e cosa lo abbia portato a conquistare un pubblico così vasto.

Tra i content creator si distingue per realizzare video-reaction muti e, di conseguenza, fruibili dagli utenti di ogni parte del mondo. Non a caso, dal 23 giugno 2022, è il tiktoker più seguito al mondo ed è riuscito a superare Charli D’Amelio.

Khaby: il TikToker più famoso al mondo

Il successo di Khaby forse è arrivato inaspettato ma, sicuramente, non casuale. Il suo modo di comunicare a gesti e con espressioni è universale e comprensibile da chiunque. Inoltre è immediato e ben si presta alle dinamiche di TikTok. Molti Youtubber, per seguire l’onda delle mode, hanno provato a riciclarsi come TikToker senza però capirne il vero senso.

TikTok è breve, veloce e richiede poca attenzione ma tanta interazione. E’ fatto per catturare immediatamente la curiosità di chi guarda e creare un trend che verrà ripetuto o, al massimo, condiviso. Quanti TikToker ‘falliti’ si dilungano in discorsi perdendo follower tra la tanto odiata ‘parte 2’ e la ancor più detestata ‘parte 3’?

Khaby ha creato contenuti per TikTok divertendosi, e si vede!

In un’intervista gli è stato chiesto se avesse paura di improvvisi vuoti nella pubblicazione dei contenuti e della conseguente perdita di follower. Inutile dirlo, quando si è al top, la paura di cadere è tanta. Ma la sua risposta mi ha sorpresa!

Io pubblico video perché mi diverto, il resto è una conseguenza. Piacevolissima, ma pur sempre una conseguenza.

La scalata del successo di Khaby

Fino ad aprile 2021 era Gianluca Vacchi ad essere il TikToker italiano più seguito. Il fatto di essere riuscito a superarlo ha segnato l’inizio di una vera e propria scalata al successo sul social più giovane e trendy del momento.

Da li a poco infatti, nel luglio 2021 è riuscito a superare anche Addison Rae. Questo ha permesso a Khaby di diventare il secondo TikToker più seguito.

La sua fama inizia ad essere notata, e sfruttata, anche nel mondo reale e la pubblicità gli fa la corte.

Nell’agosto 2021 Khaby, noto per essere un grande tifoso juventino, è apparso nel ruolo di co-protagonista per l’annuncio della Juventus di Manuel Locatelli.

Nel settembre dello stesso anno ha partecipato come ospite alla prima del film Illusioni perdute di Xavier Giannoli proiettato alla Mostra del Cinema di Venezia.

Dal 2021 si è trasferito a Milano dove vive con il suo agente.

Ma, anche senza contare tutte le sponsorizzate e partecipazioni ma limitandoci ad analizzare il suo patrimonio netto stimato (compreso tra 1,3 e 2,7 milioni di dollari) possiamo senza dubbio proclamare la certezza del suo successo e la sua capacità gestionale come content creator.

I grandi brand lo cercano ed il livello dei contratti firmati cresce in modo esponenziale.  All’inizio del 2022 ha infatti firmato una partnership pluriennale con Hugo Boss ed è apparso nella campagna pubblicitaria #BeYourOwnBoss.

Nello stesso anno diventa anche il protagonista del fumetto Super Easy, scritto da Giulio D’Antona e disegnato da Pietro B. Zemelo (edito da Mondadori).

L’organizzazione African Fashion Gate lo ha scelto per assegnargli il premio “La Moda Veste la Pace”.

E, ultimo ma non certo per importanza, ha superato la Tiktoker più famosa al mondo Charli D’Amato. Lei stessa, a proposito del sorpasso ha dichiarato:

“Non avrei voluto cedere il mio posto a nessun altro“

Khaby e la tanto attesa cittadinanza italiana

Khaby è nato in Senegal, ma si trova in Italia fin da quando era molto piccolo; aveva solo un anno quando la sua famiglia si è trasferita a Chivasso.

Nonostante viva in Italia da molti anni non dispone ancora del passaporto e la sua cittadinanza è da sempre senegalese. In un tweet relativamente recente aveva comunque  dichiarato:

“Sinceramente, non ho bisogno di un pezzo di carta per definirmi italiano”.

Ma, niente paura, gli ha prontamente risposto il sottosegretario agli Interni, Carlo Sibilia, rassicurandolo:

Caro Khaby Lame volevo tranquillizzarti sul fatto che il decreto di concessione della cittadinanza italiana é stato già emanato i primi di giugno dal Ministero dell’Interno. A breve sarai contattato dalle istituzioni locali per la notifica e il giuramento. In bocca al lupo“.

Indipendentemente dalle formalità, si è già guadagnato la simpatia e l’affetto di tantissimi follower italiani. E non solo!