Paola Turani: da modella a influencer di successo!

50
Paola Turani

Paola Turani nasce come modella, ma decide di fuggire da quella gabbia dorata che stava diventando sempre più soffocante. Il talento della ragazza le fa però trovare ben presto un rinnovato successo grazie ai social e, in particolar modo, ad Instagram. Quando si pensa a lei emerge subito un carattere limpido e pulito che l’ha fatta apprezzare da un pubblico molto eterogeneo e vasto.

Nata nel 1987 in provincia di Bergamo inizia la sua carriera come modella. Ha anche girato alcuni spot pubblicitari come quello per Amuchina che tanto viene riproposto sul web in questo periodo. Oggi è un’influencer di grande successo. Su Instagram condivide con i suoi 1,3 mln di follower le sue giornate ricche di impegni. Dispensa consigli di bellezza e di benessere (è Adidas ambassador e ama nuoto e palestra), condivide la sua passione per gli animali mostrando momenti di vita quotidiana vissuti con i suoi due meravigliosi cani: Gnomo e Nadine.

Paola ha conquistato tutti con la sua semplicità comunicativa e con la sua pacata eleganza. Ma non fatela arrabbiare! O forse ogni tanto si, dato che anche il suo sfogo è diventato virale e usato come base da molti TikToker.

Molto apprezzato il suo carattere aperto che le ha fatto condividere anche momenti molto intimi. Forse il più brutto ed il più bello della sua vita. Sto parlando della lotta al tumore al collo dell’utero che le è stato diagnosticato a soli 20 anni e, naturalmente, del suo matrimonio da favola Riccardo Serpellini, il compagno che spesso appare nelle sue foto social. Ma non chiedete a lui cosa fa Paola sui social perché si sa che skippa le stories.

E’ appassionatissima di arte, ma anche di fotografia. I suoi artisti preferiti sono Kandisnky e Pollock da cui trae ispirazione per i suoi quadri.

Paola Turani racconta le pressioni del mondo della moda

Paola Turani

Come abbiamo accennato, Paola Turani inizia la sua carriera come modella. A 16 anni, mentre si trova in un noto centro commerciale con la madre, viene notata da due agenti francesi che la vogliono come volto della loro agenzia. Vola a Parigi dove inizia la sua carriera che la porterà in giro per il mondo.

Ben presto decide però di abbandonare quel mondo e dedicarsi alla sua pagina Instagram. Nel patinato mondo della moda non è tutto oro quello che luccica ed è proprio Paola, sul Instagram, ha svelare le ombre che si celano dietro il suo lavoro:

“La prima foto è stata scattata più di 10 anni fa, avevo iniziato da qualche anno a fare la modella ed ero completamente intrappolata in un circolo vizioso, dentro le regole della moda che ci voleva tutte come dei manichini.

Ricordo ancora la pressione psicologica per entrare in quella taglia che sembrava sempre più piccola, più stretta.Dovevi essere magra e non era mai abbastanza. Ogni mese prendevano le misure del mio corpo, ho sempre avuto una costituzione piuttosto esile, ma non potevo ingrassare, non mi allenavo e avevo il terrore di mangiare anche un piatto di pasta. Più eri magra e più piacevi. Se ingrassavi facevi fatica a lavorare e poi chi le pagava le bollette? Gli affitti? Le tasse? Ricordo le giornate in giro per Parigi a fare casting, a volte mi facevo bastare un succo di frutta… Avevo capito da sola che così non poteva continuare, che era meglio “scappare” prima che diventasse più che un piccolo problema”.

Il Matrimonio di Paola Turani e Riccardo Serpellini

Lo chiama affettuosamente ‘il Serpella’ e ormai tutto il popolo di Instagram ha imparato a conoscerlo così. Riccardo Serpellini è il principe azzurro di Paola Turani, quello che non rimane, però, solo una favola ma con cui dopo le nozze rinnova ogni giorno il “vissero felici e contenti”.

Il suo matrimonio social ha fatto sognare milioni di followe. La modella si è unita all’imprenditore Riccardo Serpella con un rito civile, all’americana.

La cerimonia è stata arricchita dai discorsi degli amici, prima tra tutti l’amica ed influencer Giulia Valentina. Tutti gli occhi erano, ovviamente puntati su di lei e sui suoi tre meravigliosi abiti firmati Atelier Emé.

Tra gli invitati: Michelle Hunziker, il cui marito, Tomaso Trussardi, è stato scelto come testimone da Riccardo Serpella. Aurora Ramazzotti, presente insieme al fidanzato Goffredo Cerza. Camilla Boniardi, alias Camihawke. Riccardo Pozzoli. L’Estetista Cinica e Tess Masazza, Enrico Papi e Demetrio Albertini.

Paola Turani Instagram

Tury, come viene soprannominata dai suoi follower, ha riscosso un grande successo in ogni progetto cu ha preso parte: ha girato diversi spot (Calzedonia, Sephora, Tim, Giovanni Rana, Divani&Divani o L’Oreal Paris). Nel 2018 sfila sul red carpet della Mostra del Cinema di Venezia indossando un abito creato da lei con Twinset.  A gennaio del 2019, invece, è Brand Ambassador di ADIDAS e lo sarà anche per il 2020.

A luglio del 2019 è stata lanciata la Eye Palette che ha creato in collaborazione con Mac Cosmetics e che porta la sua firma.
Tra agosto e settembre dello stesso anno sfila nuovamente sul red carpet de La biennale di Venezia e questa volta porta un’altra novità: l’abito firmato Please Don’t Buy by Twinset.

Abbiamo pensato di parlarvi di Paola perché incarna l’esempio della ragazza semplice ma di talento che è riuscita grazie al suo naturale potere comunicativo a raggiungere il successo ed affermarsi come professionista dei social.