Quando le grandi società sostengono e finanziano lo sport

167
Serena wines

Lo sport, soprattutto quando arriva ad un alto livello di professionalità, necessita di sponsor che sostengano e promuovano eventi, iniziative e competizioni, e proprio per questo motivo rappresenta un’ottima opportunità di marketing, soprattutto per le grandi imprese.

Sponsorizzare una squadra di calcio di serie A, una scuderia di Formula 1, una squadra di basket, o qualsiasi altra disciplina sportiva, dal tennis alla vela, significa diffondere il proprio brand a livello internazionale, acquistare prestigio e dimostrare quella che è la propria volontà nell’offrire un supporto economico alle società sportive e, indirettamente, al territorio di provenienza.

Anche in Italia, molti gruppi industriali di grandi dimensioni si sono impegnati nel sostenere le associazioni e le squadre sportive, ottenendo così la massima visibilità, e ricevendo al contempo grandi soddisfazioni, con un investimento senza dubbio proficuo, ma anche coinvolgente a livello sociale.

Cosa significa sponsorizzare lo sport

Per sostenere un’attività sportiva, in genere un’azienda stringe un accordo con la società o la struttura di riferimento. Tuttavia la sponsorizzazione può essere riferita a situazioni diverse. È possibile, ad esempio, sponsorizzare una squadra sportiva, di calcio, di hockey o di rugby, oppure un singolo atleta, ad esempio un tennista o un surfista, così come una struttura, uno stadio, una scuderia di auto da corsa o una barca a vela. Gli accordi sono comunque differenti e si riferiscono alle esigenze dell’associazione sportiva così come al budget che l’azienda sponsor mette a disposizione.

Alcuni tra i più noti sponsor dello sport

Alcune tra le più famose sponsorizzazioni sportive che riguardano in particolare l’Italia, si riferiscono indubbiamente alla Formula 1 con la scuderia Ferrari, che ha consolidato partnership di alto livello con multinazionali rinomate, come Vodafone, Marlboro e Shell.

Si tratta di operazioni economiche dal valore molto elevato, anche di centinaia di milioni di euro.

Altri storici esempi di grandi sponsor riguardano anche il team di velisti di Luna Rossa, spesso associata con il grande marchio di moda Prada (si pensi alla vela dell’imbarcazione), ma sostenuta anche dai marchi Tim, Telecom Progetto Italia e Alice, che hanno accompagnato la celebre imbarcazione in Coppa America. O ancora la squadra di calcio di serie A del Milan, con lo sponsor di Adidas: un’operazione quest’ultima che equivale ad un investimento di una quindicina di milioni di euro all’anno.

Sempre restando nel contesto della vela, troviamo Mascalzone Latino, il cui scafo è stato sponsorizzato da Capitalia, mentre uno degli ambiti più contesi resta sempre quello del calcio: tutti sicuramente ricordiamo le magliette degli atleti dell’Inter con il marchio Pirelli, della Juventus con Jeep e Tamoil e della stessa Nazionale italiana con il celebre logo di Puma.

Anche il motociclismo in Italia è un’ottima fonte di sponsor, e Marlboro, già attiva nella Formula 1, ha potenziato ulteriormente il proprio business sportivo con la scuderia Ducati.

Perché proporsi come sponsor nel mondo dello sport

Per un’azienda, proporsi come sponsor, come abbiamo detto, è senza dubbio un’occasione per farsi conoscere e per acquisire prestigio, sia nel contesto sportivo che professionale, oltre a costituire un’azione di marketing potente ed efficace.

Ma non esistono solo le grandi aziende. Anzi, il più delle volte il senso vero di queste sponsorizzazioni ha un intento sociale, di “giving back” verso il territorio di provenienza: un modo per “restituire” al territorio, investire nelle persone che lo abitano e nei riferimenti culturali e sportivi della zona.

Un caso su tutti, che riguarda la stupenda zona di Conegliano Valdobbiadene, famosa per la produzione di Prosecco, è rappresentato dallo storico marchio Serena Wines 1881.

Per i pochi che non la conoscessero, si tratta di una storica cantina, oggi ambasciatrice del Prosecco in tutto il mondo, che ha scelto di sostenere lo sport ed investire su di esso.

A far conoscere il nome di questa cantina, come puoi scoprire qui, a livello nazionale ed internazionale, oltre ai suoi prestigiosi prodotti, sono squadre importanti come la Benetton Rugby (i “Leoni di Treviso”), la Imoco Volley di Conegliano (in particolare una delle sue atlete), la Treviso Basket, la Triestina Calcio, la squadra di hockey Sportivi Ghiaccio Cortina. Il nome Serena Wines 1881 non manca anche nel mondo del tennis, per cui sostiene l’organizzazione di tornei internazionali nella provincia di Treviso e in Friuli Venezia Giulia.

Come risulta evidente, sono tutte azioni di sostegno e di riconoscenza verso realtà sportive del territorio limitrofo, ma con visibilità spesso europea o mondiale. Quale modo migliore per dimostrare solidarietà e sostegno, puntando al marketing territoriale e investendo sui valori dello sport?