SEO: 8 consigli per migliorare i tuoi contenuti

48
8 consigli per migliorare i tuoi contenuti SEO

Si sente spesso parlare di SEO, di tecniche per ottimizzare un sito internet o un e-commerce. Prima di procedere abbiamo una domanda da farti: lo sai perché il copywriting SEO è tanto importante? Per prima cosa per attirare traffico qualificato, ma anche per garantire credibilità al tuo brand con contenuti pertinenti. E infine per convincere gli utenti a fare il grande passo e acquistare da te. Chiaramente per affrontare questo passaggio è sempre preferibile affidarsi a un consulente SEO, come Nadia Kasa. Ma intanto cerchiamo di fare chiarezza rispetto a questo ricco ed entusiasmante argomento!

Di seguito ti forniremo 8 consigli utili per riuscire a ottimizzare i contenuti della tua piattaforma al fine di attirare gli utenti.

1. Prima regola SEO: scegli le parole chiave giuste

L’intero processo inizia dalle parole chiave selezionate per poter poi creare un contenuto testuale di qualità. Le keyword ti aiutano a pianificare al meglio il tipo di testo e lo scopo finale, ma anche il pubblico e lo stile di comunicazione da usare. Ma cosa sono le parole chiave? Sono i termini che le persone cercano maggiormente su internet. Ovviamente non devi tirare a indovinare, ma ci sono software appositi che ti aiutano a trovarle, selezionando quelle che hanno volume di ricerca più alto.

2. Che cosa si domandano gli utenti?

Anche in questo caso è possibile usare degli strumenti per scoprire quali sono le domande più ricercate rispetto all’argomento che tratti. Puoi così ottenere titoli e domande correlate che sono usate frequentemente e che ti aiuteranno ad attuare la tua strategia per superare i concorrenti. Se hai un’attività che vende solo ricambi di auto, non ti interesserà indicizzare contenuti che riguardino la vendita di auto. Questo perché è un servizio che non offri e va oltre le tue competenze.

3. Controlla il lavoro dei competitor

Bisogna sempre tenere sotto controllo l’operato dei tuoi rivali che operano nel tuo stesso settore e possono quindi fare riferimento a un target simile al tuo. Inserisci la tua parola chiave e verifica i risultati presenti nella prima pagina. In questo modo non solo puoi trovare qualche idea, ma capire anche quali sono i principali contenuti già prodotti. E così potrai pensare di differenziarti pur partendo dallo stesso argomento e concetto.

4. Inserisci titolo, sottotitoli, meta titolo e una meta descrizione SEO

Senza voler andare troppo sul tecnico è bene precisare che mister Google premia i contenuti di qualità. E per rendere tali i tuoi testi o articoli devi lavorare su più livelli:

  1. Crea un titolo che sia accattivante e che inviti a cliccare per leggere;
  2. Descrivi bene, fin dalle prime righe, il tema del testo e inserisci sottotitoli per facilitare la lettura;
  3. Considera l’inserimento d un meta titolo che include la parola chiave ed è di 55-60 caratteri. Devi riuscire in così poco spazio a comunicare ciò che vuoi svelare nel tuo testo;
  4. Inserisci CTA per chiamare l’utente all’azione. Il tuo obiettivo è includere informazioni che spingano chi ricerca sul web a scegliere proprio di cliccare sul tuo contenuto.

5. Punta su una struttura semplice e facile da leggere

I tuoi contenuti non solo devono essere di buon livello, ma anche leggibili. Quest’ultimo fattore è fondamentale per il posizionamento nei motori di ricerca. Ciò non vuol dire che gli utenti non sono in grado di leggere contenuti difficili ma potrebbero abbandonare la lettura dopo pochi secondi. Cerca di essere coinciso, di utilizzare quando possibile gli elenchi puntati ed evita i lunghi paragrafi o le frasi infinite. È bene avere le idee chiare ed esprimere concetti in poche parole.

6. E le immagini? Sono fondamentali in ottica SEO

Oltre al testo è bene accompagnare ciò che racconti con immagini, grafici o infografiche se possibile. Anche i video sono un’ottima soluzione e possono aumentare il tempo di permanenza dei lettori sulla pagina. E magari potranno cercare anche altri articoli sul tuo sito o condividere ciò che hanno letto. Considera anche che la ricerca per immagini di Google è in forte aumento e potresti riuscire a piazzarti bene attraverso le foto che inserisci nel testo.

7. Chiama gli utenti all’azione e usa CTA

Ne abbiamo parlato poco fa, ma è bene fare una precisazione. CTA, letteralmente Call to Action, è un invito che devi rivolgere agli utenti a fare qualcosa, a interagire. Puoi così rimandarli verso altre pagine del sito, oppure portarli a scoprire nuovi prodotti e approfondimenti. A livello di SEO puoi migliorare le visualizzazioni della pagina e mostrare segnali positivi a Google.

8. Collega le tue pagine con link interni ma anche esterni

I link sono utili per mostrare a Google che ci sono tantissime informazioni che puoi fornire e collegare ad altre pagine o siti web. Considera che quando inserisci dei collegamenti esterni puoi garantirti la fiducia di altre piattaforme, purché i tuoi link siano rivolgi a fonti attendibili. Pensiamo per esempio ai quotidiani o magazine online. E se inserisci anche dei link interni mostri di aver creato una fitta rete dettagliata di informazioni che l’utente può utilizzare. Sei una preziosa fonte di contenuti di alta qualità? È così che puoi dimostrarlo!