TikTok: il social giovane si presta a nuove strategie di marketing

223
TikTok

TikTok è un social network cinese lanciato nel settembre 2016, inizialmente col nome musical.ly. Il suo trend di crescita e la sempre maggiore popolarità ha incuriosito molte aziende aprendo le porte a nuove strategie di marketing.

Il social si rivolge principalmente ai giovani ma, grazie alla facilità di condivisione dei suoi contenuti, sono sempre più le persone che fruiscono dei video. Non serve nemmeno creare un account! Dal telefono, senza nemmeno dover creare un account o scaricare l’app (sia per Android che per iOS) è possibile guardare i video senza doversi registrare.

Focus sull’applicazione TikTok

TikTok è un’app appartenente alla categoria dei social network che permette di creare e condividere video brevi (da uno a 3 minuti).

“Make your day” si legge come slogan di accompagnamento. Ed è proprio quello che si vuole ottenere: entrare nella vita quotidiana delle persone per, magari, riuscire ad influenzarne i comportamenti.

il cosiddetto User Generated Content (UGC) è alla base del funzionamento del social cinese e mette gli utenti in primo piano. I contenuti proposti sono infatti generati dagli utenti stessi, anche quando si utilizza TikTok per le aziende a livello promozionale.

Vi è però anche una sezione tutta particolare che può interessare parecchio il marketing aziendale. Si tratta di TikTok for Good, che si prefigge l’obiettivo di ispirare i giovani  a sostenere una buona causa. È interessante a livello aziendale proprio perché queste risorse permettono di raggiungere un determinato target per ‘spingerlo’ a partecipare ad attività legate a precisi ideali o agli interessi dell’organizzazione scelta.

TikTok per le aziende

TikTok fino a poco tempo fa è stato prerogativa dei giovani ma la sua evoluzione è piuttosto rapida e interessa sempre più aziende. Vero è che, se si vuole avere successo, non è possibile applicare vecchie strategie di marketing ad un social nuovo ed innovativo. Occorre saper impostare una strategia di marketing digitale ad hoc.

E’ fondamentale fare una pianificazione dei contenuti che tenga conto delle peculiarità del social. E’ altrettanto importante stabilire fin da subito il tipo di video da caricare e le strategie da scegliere per coinvolgere il target di riferimento.

Una buona strategia di marketing dovrà tenere conto del fatto che questo social si basa su contenuti creati dagli utenti e, di conseguenza, dovrà riuscire a trovare il modo migliore per coinvolgere il target di riferimento con il proprio brand. L’obiettivo è quello di diventare virale!

Se negli altri social il vostro seguito potrà anche rimanere passivo, con TikTok sarà indispensabile riuscire a farlo interagire.

Altro fattore da tenere in considerazione è il tempo limitato. Non sarà certo possibile illustrare nello specifico il prodotto che si vuole pubblicizzare perché i video devono essere veloci, accattivanti e spingere all’interattività. E’ invece fondamentale coinvolgere i follower e spingerli ad interagire. Come? Sia con Preparando contenuti che si prestino a diventare virali attraverso challenge, twins o duetti.

Come sfruttare TikTok per farsi pubblicità

Con TikTok si è fatto tabula rasa e le canoniche strategie di marketing perdono di significato. Essendo un social con forti peculiarità, i classici video aziendali non funzioneranno mai su TikTok.

E’ invece indispensabile riuscire a creare contenuti molto creativi e divertenti, spesso incentrati sul rendere accattivante il prodotto o più vicino ai suoi clienti un brand. Vanno molto, ad esempio, i video che hanno come protagonisti i membri del team, ma anche i tutorial che in breve tempo mostrano come utilizzare i prodotti.

Bisogna incuriosire i follower ed invogliarli ad interagire o a conoscere molto meglio il prodotto. Insinuare l’idea che possa essere un qualcosa da desiderare o avere.

Senza contare poi che i video realizzati non possono essere troppo ‘formali’! Se su social come Instagram (ma anche YouTube) l’estetica la fa da padrone, su TikTok regna la spontaneità. Il divertimento dovrà essere sempre il fattore principale in ogni video proposto.